PRENOTA SUBITO E OTTIENI LA MIGLIORE OFFERTA
Arrivo: Notti:   Adulti: Bambini: Codice Sconto: Cancella
Opzioni/Lingue

Escursioni

Bikelife escursioni Benvenuti in una terra ricca di bellezze naturali, di storia e di tradizioni, una terra tra le più alte espressioni dell’antica civiltà mediterranea.

Qui montagne maestose, colline verdi e argentee di ulivi degradano verso il mare, “quell’ Adriatico selvaggio” cantato nei versi del grande poeta abruzzese Gabriele D’Annunzio, tracciando le coordinate di una regione unica ed affascinante.

Una regione arcana e solare che ti conquista con la quiete bellezza dei suoi borghi, con l’ospitalità della sua gente con i suoi diffusi tesori dell’arte e dell’artigianato, con le sue specialità gastronomiche ancorate alle antiche tradizioni alimentari che l’Abruzzo custodisce gelosamente per offrirle ancora incontaminate ai suoi graditi ospiti.

La cooperativa Il Bosso è un’azienda dinamica che opera in Abruzzo nel settore dell’ambiente e del turismo dal 1999.

Collabora con Enti, Istituzioni Scolastiche ed Associazioni attraverso l’attuazione di progetti che hanno l’obiettivo di diffondere la sensibilità ecologica; divulgare la cultura scientifica; promuovere la conoscenza dell’ambiente e del territorio; sviluppare e ricercare programmi per il turismo sostenibile e responsabile.

La garanzia dei servizi offerti è data dall’esperienza e dalla professionalità dei soci e dei collaboratori che da anni operano in questi settori.

Natura

L' Abruzzo è una regione caratterizzata da una natura quasi incontaminata anche nelle vicinanze delle zone abitate ed industrializzate.

Lo dimostra l'impegno del WWF nel proteggere alcune aree abruzzesi, riconoscendole come vere e proprie oasi naturalistiche.

Alcune di queste zone si trovano a pochi chilometri dal centro storico di Pescara e possono essere raggiunte e visitate.

• La Riserva del Lago di Penne è un laboratorio naturale di circa 1.300 ettari, molto avanzato, sia nel campo della ricerca e della didattica ambientale, che nell'applicazione tecnologica. Qui si diffonde la cultura scientifica, si utilizza e si produce energia rinnovabile, si coltiva biologico e si recuperano tradizioni locali.
• L'oasi Sorgenti del Pescara a Popoli , è una delle riserve storiche abruzzesi, estesa per 47 ettari, che comprende un suggestivo specchio d'acqua, originatosi dall'afflusso di acque sotterranee.
• La Diga di Alanno si trova sul territorio dei comuni di Torre del Passero, Bolognano e Scafa. Qui fino a pochi anni fa si poteva osservare il canneto più esteso d'Abruzzo, habitat di diverse specie di uccelli migratori, esteso per circa 320 ettari, buona parte dei quali sono andati purtroppo distrutti a causa di un incendio.

Itinerari Dannunziani

AtriProponiamo ai nostri clienti due interessanti percorsi per conoscere meglio la città di Pescara e il poeta vate Gabriele d'Annunzio, accompagnati dall'appassionato ed esperto Maurizio Biondi.

Visita alla casa natale del poeta, alla pineta dannunziana, alla cattedrale, al complesso monumentale Ex Aurum attraverso un'escursione ricca di fascino, di storia e di aneddoti curiosi.

VISUALIZZA GLI ITINERARI


Atri

La Visita: E' tra i centri artistici piu importanti della regione e si fregia di uno dei monumenti di architettura religiosa abruzzese più belli e meglio conservati:la Cattedrale di S. Maria Assunta.Atri

Oltre alla Cattedrale si visiteranno:
- Chiostro duecentesco
- Teatro Comunale
- Chiesa di S. Agostino
- Chiesa di S. Francesco
- Palazzo Acquaviva
- Chiesa di S. Chiara
- Chiesa di S. Domenico

Teramo - Castelli - Campli

Condizionata pesantemente dall'essere considerata da sempre marca di confine, ultimo baluardo a nord oggi della regione, ieri del regno-borbonico, ha risposto creandosi un'identità tutta sua. I monumenti simbolo di questa città sono la cattedrale e il Teatro Romano.Teramo

Castelli: Il paese deve la sua lama alla prestigiosa arte della ceramica che risale al XIII sec. Opere in ceramica si possono ammirare nel Museo della ceramica e in alcune botteghe artigianali oltre che nella Parrochiale di S. Giovanni Battista e nel Chiostro dell'ex convento dei Francescani.

Campli: E' la ricchezza dei monumenti architettonici che conferisce a Campli l'aspetto di città d'arte. Nel borgo antico rimane traccia della trecentesca cinta muraria con la bella porta Angioina, la trecentesca chiesa di S. Giovanni, la chiesa di S. Maria in Platea, la Chiesa di S. Francesco, l'ex convento oggi sede del Museo Archeologico che conserva i reperti della necropoli di Campovalano, ed edifici civili come la Casa del Farmacista, la Casa del Medico, Palazzo Farnese oggi sede del comune.

L'Aquila

Centri Storici: Edificata nel 1254 per opera di Federico II di Svevia . Il 2 agosto del 1294 nella Basilica di S. L'AquilaMaria di Collemaggio veniva incoronato papa Pietro del Morrone col nome di Celestino V sotto gli aragonesi divenne la seconda citt? del regno dopo Napoli.

La Visita: Piazza del Duomo con il Duomo dedicato a S. Massimo del XIII sec., il Palazzo Arcivescovile, la Chiesa del Suffragio, la Basilica di S. Bernardino, il Castello dove ha sede il Museo Nazionale d'Abruzzo, la Chiesa di S. Maria di Paganica, la Chiesa di S. Silvestro, Piazza Angioina con la Chiesa di S. Domenico, la Fontana delle 99 Cannelle, la Chiesa di S. Maria di Collemaggio.

Celano

Centro caratterizzato dall'imponente mole del Castello fondato da Pietro da Celano nel XV sec. e ultimato da Piccolimini nel sec. successivo. Nel borgo antico la barocca Chiesa del Carmine con portale romanico, la Collegiata di S. Giovanni Battista, la Chiesa di S. Maria della Valle.Celano

Avezzano: Situata nel mezzo della marsica è un importante centro commerciale e deve il suo sviluppo grazie al prosciugamento del lago del Fucino - Visita del Museo Comunale, del Museo delle civiltà canotadina nel Palazzo Torlonia e del Castello Orsini. Ci si sposta a Massa d'Albe per visitare gli scavi di Alba Fucens iniziati nel 1949 per opera di una missione belga in collaborazione con la Soprintendcnza Archeologica di Chieti.

Tagliacozzo: Cittadina con un passato medioevale e rinascimentale ancora oggi testimoniate da diversi monumenti: la Fontana e la Piazza dell'Obelisco, il Palazzo Ducale, la Chiesa di S. Francesco, la Chiesa dei SS. Cosma e Damiano, la chiesetta di S. Maria del Soccorso, le Cappellette del Calvario e i ruderi del Castello.

ScannoScanno

La più Borbonica città d'Abruzzo; un intrigo di strade, palazzi, piazzette, eleganti balconi dal nobile disegno riportano la mente alla lontana capitale del regno, Napoli.

La cultura del bello è di casa qui, bisogna percorrere le strade per credere: si farebbe torto alla città scegliendo una chiesa o un palazzo.

La città è nota per i tipici costumi delle donne, ancora oggi indossati, e per la sapiente lavorazione dell'oro e dei merletti al tombolo.

Parco Nazionale della MajellaMajella

Un Parco tutto di montagna, la Montagna Madre d’Abruzzo nella parte più impervia e selvaggia dell'Appennino Centrale, la Montagna “Sacra”, perché pervasa da una sacralità monumentale che da sempre ispira profonda religiosità e per questo tanto cara al Papa Celestino V e agli eremiti.

Il Parco del Lupo, dell'Orso, dei vasti pianori d'alta quota e dei canyons selvaggi e imponenti, ma anche il Parco degli Eremi, delle Abbazie, delle capanne in pietra a secco, dei meravigliosi centri storici dei Comuni che ne fanno parte.

Un Parco che vi aspetta con tutto il calore, la gentilezza e l'ospitalità proprie dell'Abruzzo forte e gentile.

Visita il sito del Parco!

Grotte di Stiffe - San Demetrio ne' Vestini

Piccolo paese formato da sette frazioni non manca di interessanti testimonianze artistiche: La Parrocchiale di S. Demetrio, S. Maria dei Raccomandati, Palazzo Dragonetti, Palazzo Ducale.

Grotte di Stiffe

A San Demetrio Dì Vestini visita alle bellissime Grotte di Stiffe.Le Grotte di Stiffe sono situate all'apice della forra sovrastante il piccolo paese di Stiffe, frazione del Comune di San Demetrio ne' Vestini.

In prossimità della grotta è possibile ammirare uno degli angoli più belli di tutto l'Abruzzo: da una parte lo sguardo si adagia sulla placida, morbida visione della conca aquilana, dominata dalla imponente mole della catena del Gran Sasso d'Italia, dall'altra s'inerpica sull'aspra parete rocciosa alta cento metri, che sovrasta l'ingresso della grotta, e si perde nella lussureggiante vegetazione della forra, attraversata da sentieri perfettamente percorribili.

Escursioni veliche giornaliere

Per chi ama il mare organizziamo ecursioni veliche giornaliere, in collaborazione con il” Circolo Velico” di Pescara.

top